.
Corporate Social Responsability
World of Hairfashion and Beauty Business

PRODUCTS FOR HAIRDRESSERS AND SHOW - ENCYCLOPEDIC HAIR WEBSITE

news n°
158616
From beautynews
13 Apr 2021

Amanda, Georgia and Jackie è il titolo del servizio scattato da Jackie Nickerson per il numero di aprile di Vogue Italia. Lo styling è stato affidato ad Amanda Harlech

Gli abiti e gli accessori di questo shooting sono della collezione Fendi Fall/Winter 2021-22. Kim Jones è Artistic Director of Couture and Womenswear Collections; Silvia Venturini Fendi Artistic Director of Accessories and Menswear Collections; Delfina Delettrez Fendi Jewellery Creative Director.

Ecco alcune immagini. 

Gilet di pelliccia patchwork di volpe riciclata.
Gilet di pelliccia patchwork di volpe riciclata.
Jackie Nickerson
Giacca con scialle di visone-piuma con frange, cintura con fibbia Fendi O’lock, shorts in jersey di piquet. Orecchini Fendi O’lock in metallo dorato.
Giacca con scialle di visone-piuma con frange, cintura con fibbia Fendi O’lock, shorts in jersey di piquet. Orecchini Fendi O’lock in metallo dorato.
Jackie Nickerson
Reggiseno in maglia di cashmere goffrata.
Reggiseno in maglia di cashmere goffrata.
Jackie Nickerson

Crediti moda: Photography by Jackie Nickerson Styling by Amanda Harlech Model: Georgia Palmer @ IMG Hair Soichi @ Art Partner Make-up Laura Dominique @ Streeters Manicure Pebbles Aikens @ The Wall Group Set Design Thomas Petherick @ Streeters On Set Farago Projects

Sfogliate il servizio sul numero di aprile di Vogue Italia, in edicola dal 7 aprile

Per abbonarti a Vogue Italia, clicca qui  

news n°
158622
From beautynews
news n°
100288
From gossip
13 Apr 2021

Genanaio 2020 – La bellezza ha bisogno di tempo per essere ammirata, interrogata, studiata, compresa. Ma soprattutto, per rigenerare se stessa in un flusso senza fine.

“Unending” è il trend 2020 di TheClub, attraverso cui si riscoprono scalature, graduazioni, frange e rasature. Tutto rientra in questo flusso di bellezza infinita che, con apparente semplicità e assoluta concretezza, rappresenta un lusso accessibile a tutti.

Quello che il direttore creativo, Toni Pellegrino, vuole comunicare con la collezione è l’importanza del day by day, il palcoscenico reale sul quale si muovono tutte le donne, diventando delle autentiche trendsetter. Unending è un viaggio lungo le strade, gli uffici, i party e le stazioni delle metropolitane delle capitali della moda: a New York, Londra, Milano e Parigi sfilano insieme, sulle passerelle del quotidiano, professioniste, studentesse, casalinghe e impiegate di ogni età.

“Senza sosta, senza fine. Con passione e dedizione. Il nostro impegno a servizio della bellezza non conosce battute d’arresto”- racconta Toni Pellegrino in merito al titolo della collezione – “di sicuro non abbiamo mai contato le ore dedicate al lavoro, ma sappiamo con certezza che l’amore che proviamo per la bellezza è senza fine. Così come senza fine è la bellezza”.

Le donne a cui la collezione si ispira sono donne forti e fragili, determinate e insicure, angeli e muse che incarnano ogni sfumatura della femminilità. Attraverso le stagioni e lo spazio, l’energia e la giovinezza evolvono in una bellezza senza tempo.

I colori sostengono le forme, ora catturando la luce, ora riflettendola. Tonalità calde e fredde sono specchio della Natura. I biondi raccontano tanto di spiagge e mietiture, quanto di scenari glaciali. I castani affondano le radici nella terra e vibrano grazie a sfumature sofisticate. I rossi sono ardenti e ricordano sabbie desertiche e spezie.

The Nude

Movimento e leggerezza per volumi fluttuanti. Accompagna le forme un castano multi-sfaccettato, che ricorda quello delle foglie di tabacco.

The Powerful

Un messaggio estetico forte e chiaro. La forza e la grinta sono dichiarate dalle linee decise e dalla rasatura. Il colore è quello della lava.

The Youth

Ricche di contrasti che danno profondità, lunghezze bionde evocano il fieno e raccontano d’estate.

THE CLUB

HAIR: The Club
CREATIVE DIRECTOR: Toni Pellegrino
TECHNICAL DIRECTORS: Salvo Binetti, Eveline Pellegrino
ARTEAM: Alessio Larghetti, Leo Libardi, Antonello Lotito, Luca Morellato, Roberto Spano, Luigi Vernengo
PRODUCTS: Wella Professionals, System Professional, Sebastian Professional, Nioxin, OPI
PHOTOGRAPHER: Danilo Falà
STYLIST: Eleonora Papetti, Riccardo Rubino
MAKE-UP: Fausto Cavaleri
COPY:Stefania Pilato

hair-collections

Thanks for your like and your comment !

news n°
100269
From gossip
13 Apr 2021

RETROTIC – Shogo Ideguchi

Shogo Ideguchi's latest collection imagines contemporary A.I. design given a 1950's make-over. Shogo's clean, clinical lines strong fringes and directional colours combined with pale make-up delivers a humanoid look with clothes and styling providing the warmth of 50's nostalgia.

Hair: Shogo Ideguchi
Photography: John Rawson
Make Up: Lan Grealis
Stylist: Jamie Russell
Images: FPA

hair-collections

Thanks for your like and your comment !

news n°
158628
From beautynews
news n°
100224
From gossip
12 Apr 2021

Inspired by those anonymous creatives capable of creating impressive works without means and without pretensions. Creativity resides within oneself, wherever the individual comes from.
Embassy: passport to freedom.

Hair: Pelsynera @Pelsynera
Photographer: Oliver Viladoms Studio
Instagram @oliver_viladoms_studio
MUA: Pelsynera
Styling: Pelsynera
Video: Oliver Viladoms Studio

hair-collections

Thanks for your like and your comment !

news n°
100260
From gossip
13 Apr 2021
parrucchiere 2021

Secondo le rilevazioni del Centro Studi di COSMETICA ITALIA, al termine del 2020 si conferma la contrazione dei consumi, sia dei servizi che della rivendita, anche nei saloni di acconciatura, condizionati dalle chiusure obbligatorie: con una decrescita del 28,5% e un valore dell'utilizzo e della rivendita di cosmetici di poco più di 410 milioni di euro, il canale professionale dell’acconciatura rappresenta il 4,8% del totale del mercato cosmetico.

cosmetica italia

COSMETICA ITALIA – associazione nazionale imprese cosmetiche Fondata nel 1967, è l’associazione nazionale delle imprese cosmetiche che riunisce circa 600 aziende, dalle PMI alle multinazionali, rappresentative del 90% del fatturato del settore che nel 2019 ha toccato i 12 miliardi di euro. Le stime per il 2020 prevedono un calo di 12,9 punti percentuali, che porterà il valore del fatturato a 10,5 miliardi.

Persone foto creata da prostooleh - it.freepik.com

news n°
158619
From beautynews
13 Apr 2021

Il fotografo Petros e la stilista Ines Bizarro vi presentano un'esplosione di moda decostruita, colorata e gioiosa. Giocare con le trame, i modelli e la forma della stratificazione è davvero una gioia per gli occhi e un teaser perfetto per la stagione primaverile estiva.

Fotografo: Petros  Petros è un fotografo di moda e un direttore artistico, vive a Londra, e ha un background in belle arti. L'arte e la moda si mixano nel suo lavoro per creare immagini fashion davvero iconiche. I suoi lavori sono stati pubblicati da VOGUE, Numero, ELLE, L'officiel e molte riviste indipendenti.

Stylist: Ines Bizarro Inês Bizarro è una stylis portoghese che vive a Londra. Ha studiato Womenswear Design al London College of Fashion, dove ha sviluppato un amore per lo styling e il lato immagine della moda. Ha maturato esperienza assistendo diversi stylist ai vertici del settore. Attualmente è Junior Fashion Editor presso le riviste HERO e HEROINE

TEAM CREDITS FOTOGRAFO: Petros Studio @petrosstudio  STYLIST: Ines Bizarro @inesbizarro MODELLA: Clementine @clementinechalfant CASTING: Tide Casting @tidecasting HAIRSTYLE: Tommy Taylor @tommytaylorhair @stellacreativeartists  MAKE UP: Amy Conley @amyconleymakeup @stellacreativeartists

A sinistra. Gilet Ahluwalia, top  Rowing Blazers, cintura Aries, top (indossato intorno alla vita) Aries, gonna Petar Petrov, boots Jimmy Choo x Marine Serre, due anelli (mano destra) Räthel & Wolf e Emily Frances Barrett, anello (mano sinistra) Räthel & Wolf.
A destra. Polo Rowing Blazers, abito J. Nana Park, pantaloni Ahluwalia, scarpe Christian Louboutin. Anelli (sulla mano destra) Räthel & Wolf e Emily Frances Barrett. Anelli (mano sinistra) Räthel & Wolf, orecchini Räthel & Wolf
VOGUEbyPETROS1.jpg
A sinistra. Gilet Ahluwalia, top  Rowing Blazers, cintura Aries, top (indossato intorno alla vita) Aries, gonna Petar Petrov, boots Jimmy Choo x Marine Serre, due anelli (mano destra) Räthel & Wolf e Emily Frances Barrett, anello (mano sinistra) Räthel & Wolf. A destra. Polo Rowing Blazers, abito J. Nana Park, pantaloni Ahluwalia, scarpe Christian Louboutin. Anelli (sulla mano destra) Räthel & Wolf e Emily Frances Barrett. Anelli (mano sinistra) Räthel & Wolf, orecchini Räthel & Wolf
Petros Studio
Bra Agent Provocateur, shirt: 1. shirt vintage 2. shirt Rowing Blazers 3. shirt vintage 4. shirt Rowing Blazers 5. shirt Shek Leung; shorts Oh Lydia Intimates, anelli (sulla mano destra) Räthel & Wolf Ring ed Emily Frances Barrett, anello (mano sinistra) Räthel & Wolf, orecchini Räthel & Wolf
VOGUEbyPETROS2.jpg
Bra Agent Provocateur, shirt: 1. shirt vintage 2. shirt Rowing Blazers 3. shirt vintage 4. shirt Rowing Blazers 5. shirt Shek Leung; shorts Oh Lydia Intimates, anelli (sulla mano destra) Räthel & Wolf Ring ed Emily Frances Barrett, anello (mano sinistra) Räthel & Wolf, orecchini Räthel & Wolf
Copyright 2021. All rights reserved.
Harness by Agent Provocateur Top stylist’s own Bra by What Katie Did Boots by Jimmy Choo Ring (right hand) by Räthel & Wolf Ring (right hand) by Emily Frances Barrett Rings (left hand) by Räthel & Wolf Earring by Räthel & Wolf
VOGUEbyPETROS3.jpg
A sinistra. Top Colville, tuta Daisy Suhwoo Park, pantaloni Lauren Ibbs, scarpe Christian Louboutin, collana (indossata come bracciale) MASS, anelli (mano destra) Räthel & Wolf Ring ed Emily Frances Barrett, anello (mano sinistra) Räthel & Wolf, orecchini Räthel & Wolf.  A destra. Harness Agent Provocateur, top della stylist, bra What Katie Did, boots Jimmy Choo Ring (right hand) by Räthel & Wolf Ring (right hand) by Emily Frances Barrett Rings (left hand) by Räthel & Wolf Earring by Räthel & Wolf
Copyright 2021. All rights reserved.
Processed with VSCO with a9 preset
VOGUEbyPETROS4.jpg
Processed with VSCO with a9 preset
Copyright 2021. All rights reserved.
Processed with VSCO with a9 preset
VOGUEbyPETROS5.jpg
Processed with VSCO with a9 preset
Copyright 2021. All rights reserved.
Processed with VSCO with a9 preset
VOGUEbyPETROS6.jpg
Processed with VSCO with a9 preset
Copyright 2021. All rights reserved.
news n°
100238
From gossip
12 Apr 2021

This collection features an array of different hairdressing skills including precision cutting and beautifully dressed hair, showcased on looks that are very on trend today. Texture and movement plays a huge part of this collection with added softness. The results are beautiful images with an edge and a contrast of sharp and soft.

Hair: Karen Thomson, KAM Hair and Body Spa
Photography: Jack Eames
Makeup: Maddie Austin and Megumi Matsuno
Styling: Clare Frith

hair-collections

Thanks for your like and your comments !

news n°
100212
From gossip
12 Apr 2021

'The Social' Collection – Palmer & Company

This anthology of photographs tells a story that starts at the end of the 80's early 90's. The Social follows a young man meeting his friends at the local social club. He watches a group of girls getting ready for their night out and wishes he could meet girl's like these (15 images- lifestyle and crops).

Hair: Palmer & Company Art Team
Photography: Sophie MacCorquodale
Make-up: Claire Uruhart
Images:
FPA

hair-collections

Thanks for your like and your comments !

news n°
158621
From beautynews
13 Apr 2021

Cosa, in fondo, può ricordare più da vicino le crepe della terra e la luce dell’atmosfera se non questo spazio di vetro e cemento, così serenamente brutalista, nel cuore di West London? Reminiscenza ben piantata, viene da pensare, di un padre geologo che per anni l’ha educato all’arte incantata del collezionismo, portando a casa da tutto il mondo oggetti, mobili, ceramiche, minerali. In principio Kim Jones – direttore creativo di Fendi e Dior Homme dopo gli anni da Dunhill e Louis Vuitton – era alla ricerca di una palazzina georgiana, per innestare il suo gusto tra stucchi e torrette tonde, oppure ottagonali. Poi, la fascinazione per certi spazi postindustriali ammirati nei viaggi a Los Angeles ha scavato più forte, cristallizzandosi nell’incontro con questa dimora da ottocento metri quadrati progettata nel 2006 da Gianni Botsford Architects in un backside garden di Notting Hill, subito vincitrice del RIBA International Award e dell’AIA Excellence in Design Prize.

La grande libreria a tutta parete che domina il salone. Sugli scaffali realizzati seguendo un progetto di Jean Prouvé, Jones ha raccolto vere rarità editoriali, come l’unica copia mai stampata del magazine Studio 54, una prima edizione di On the Road di Jack Kerouac, una copia di anteprima di Howl di Allen Ginsberg. «Ho cominciato a mettere in ordine», dice Jones. «È un work in progress».
La grande libreria a tutta parete che domina il salone. Sugli scaffali realizzati seguendo un progetto di Jean Prouvé, Jones ha raccolto vere rarità editoriali, come l’unica copia mai stampata del magazine Studio 54, una prima edizione di On the Road di Jack Kerouac, una copia di anteprima di Howl di Allen Ginsberg. «Ho cominciato a mettere in ordine», dice Jones. «È un work in progress».
Jackie Nickerson
Sulla carta da parati Rousseau dipinta a mano, di de Gournay, un quadro di Alex Foxton.
Sulla carta da parati Rousseau dipinta a mano, di de Gournay, un quadro di Alex Foxton.
Jackie Nickerson

«Casa, per me, rappresenta uno spazio protetto dove trovare la calma della mente lontano da tutto e da tutti. Qui, ho sentito un’energia che potrei definire soltanto zen», dice Jones, col suo accento rotondo da “The Crown”, seduto in punta a un divanetto basso e dando le spalle a una galleria di dipinti sistemati sia sopra sia di fianco al caminetto, con tele di Roger Fry fino alla “Mrs Hallowday” di Duncan Grant, pittore e designer di tessuti, nonché compagno dell’economista più importante del secolo scorso, John Maynard Keynes. Poco oltre, vicino alla scala a chiocciola che porta ai livelli superiori, uno dei ventisei ritratti che tra il 1916 e il 1917 Henri Matisse dedicò a Loreta Arpino, modella italiana di umili origini ciociare da lui soprannominata Laurette, che nel dipinto di Jones ha i capelli raccolti e uno scialle verde sulle spalle. Dice il designer: «L’istinto per il collezionismo l’ho ereditato dai miei genitori, compresi i libri tanto amati da mia madre e i tappeti portati da papà. Mi percepisco come un custode dell’arte. E mi interessa molto cosa accadrà dopo, come renderla accessibile in futuro a un pubblico il più ampio possibile».

La scala che porta al grande salone con camino. Nonostante il massiccio impiego di metallo, vetro e cemento, i vasti ambienti e gli alti soffitti che caratterizzano gli ottocento metri quadrati dell’edificio modernista, progettato da Gianni Botsford Architects nel 2006, possiedono una magnificenza mai fredda. A dispetto delle considerevoli dimensioni, la costruzione è pressoché invisibile all’esterno.
La scala che porta al grande salone con camino. Nonostante il massiccio impiego di metallo, vetro e cemento, i vasti ambienti e gli alti soffitti che caratterizzano gli ottocento metri quadrati dell’edificio modernista, progettato da Gianni Botsford Architects nel 2006, possiedono una magnificenza mai fredda. A dispetto delle considerevoli dimensioni, la costruzione è pressoché invisibile all’esterno.
Jackie Nickerson
La piscina che corre longitudinalmente all’interno dell’abitazione. L’acciaio è ampiamente presente anche nella cucina e nel bagno.
La piscina che corre longitudinalmente all’interno dell’abitazione. L’acciaio è ampiamente presente anche nella cucina e nel bagno.
Jackie Nickerson

Un afflato, ricorda scherzosamente, iniziato da bambino raccogliendo le figurine dei protagonisti di “Star Wars”. Poi raffinato in età adulta con l’amore per le ceramiche e i libri, che accoglie sugli scaffali monumentali che vestono i muri della casa. «Sono in gran parte prime edizioni autografate, tra cui volumi di Virginia Woolf e altri scrittori legati al Bloomsbury Group», racconta, ribadendo il sentire che lo lega al gruppo di artisti nato a metà Ottocento intorno a Cambridge e al King’s College di Londra, esploratori tenaci delle nuove frontiere della sessualità, del pacifismo e dell’armonia sociale, cui di recente ha reso omaggio nel suo debutto alla guida della maison Fendi. Intellettuali che, diceva la poetessa Dorothy Parker con iperbole elegante e allusiva quanto intraducibile, «lived in squares, painted in circles and loved in triangles».

Sul tavolo: ceramiche del vasaio sudafricano Hylton Nel; dipinto di Peter Doig; scatola realizzata negli Omega Workshops; tartaruga in bronzo di François-Xavier Lalanne. Sul ripiano inferiore del tavolo, altre ceramiche di Hylton Nel.
Sul tavolo: ceramiche del vasaio sudafricano Hylton Nel; dipinto di Peter Doig; scatola realizzata negli Omega Workshops; tartaruga in bronzo di François-Xavier Lalanne. Sul ripiano inferiore del tavolo, altre ceramiche di Hylton Nel.
Jackie Nickerson
Due tele di Alex Foxton, designer del menswear di Dior da pochissimi anni, e totalmente da autodidatta, approdato alla pittura. Il suo successo è stato immediato: due personali sold-out e un importante parterre di collezionisti in costante aumento, conquistati da un tratto e un uso del colore di forte impatto e originalità.
Due tele di Alex Foxton, designer del menswear di Dior da pochissimi anni, e totalmente da autodidatta, approdato alla pittura. Il suo successo è stato immediato: due personali sold-out e un importante parterre di collezionisti in costante aumento, conquistati da un tratto e un uso del colore di forte impatto e originalità.
Jackie Nickerson

(Continua)

In apertura: la copertina del numero di aprile di Casa Vogue. Nella foto si vede il camerino della casa di Kim Jones, a Londra; alla parete, Paloma Picasso in YSL Couture, di Antonio Lopez. Foto di Jackie Nickerson.

Leggete l’articolo integrale di Raffaele Panizza e sfogliate il servizio fotografico di Jackie Nickerson sul numero di aprile di Casa Vogue, in edicola con Vogue Italia
news n°
158615
From beautynews
13 Apr 2021

Michael Kors, tra jet set sofisticato e glamour pragmatico, celebra tutte le sfumature della personalità dei suoi item iconici: in occasione del lancio della collezione primavera estate 2021 MICHAEL Michael Kors Signature. Capi e accessori con l'emblematica logo mania del brand, sono caratterizzati dall’inconfondibile grafismo stilizzato con le iniziali MK e diventano protagonisti degli inediti scatti street style realizzati in esclusiva con le influencer Leonie Hanne, Tamara Kalinic e Teresa Gonzalvo. Per un’interpretazione dei sogni total look.

Nato nell’atmosfera Art Dèco della stagione autunno inverno 2000, dall’incontro tra la firma del fondatore e da un bozzetto improvvisato sui banchi di scuola, il logo Signature compare più volte nella storia di Michael Kors – indimenticabile l’introduzione nella collezione del 2004 per il lancio della linea di accessori - in forme leggermente rivisitate, per nuove categorie di prodotto. Ora è tornato per restare, in un’iterazione definitiva che, grazie al design pulito, classico ed essenziale, incarna perfettamente lo spirito del brand americano, ormai all’apice dell’awareness e della riconoscibilità.

Oggi, infatti, indossare un trench, una Bradshaw bag o uno stivaletto firmato Michael Kors è una dichiarazione d’intenti e di stile ben precisa che si declina in modo diverso a seconda della personalità di chi lo indossa; è per questo che, per raccontare la nuova collezione, il marchio ha proposto alle tre seguitissime trendsetter di dare la propria interpretazione a capi e accessori. Il risultato? Outfit dal carattere forte, animati dalle infinite possibilità di MICHAEL Michael Kors Signature.

I capi della collezione MICHAEL Michael Kors Signature indossati dalle influencer sono disponibili sul sito ufficiale del brand, in tutte le boutique del marchio e presso i retailer selezionati.

Fra i selfie rischiarati dalla luce delle più belle golden hour europee, nel feed di Leonie Hanne compaiono tre sofisticate mise metropolitane Michael Kors e, in ogni look, spicca l’iconica Bradshaw bag. Proposta in due varianti, a spalla con tracolla e nel pratico modello Messenger, la borsa dalla silhouette anni Novanta eleva ciascun outfit, dal più chic al più sportivo, grazie al contrasto cromatico tra la liscissima pelle punteggiata da finiture lucide e il colore del cotone dei trench Signature.
Leonie Hanne
Fra i selfie rischiarati dalla luce delle più belle golden hour europee, nel feed di Leonie Hanne compaiono tre sofisticate mise metropolitane Michael Kors e, in ogni look, spicca l’iconica Bradshaw bag. Proposta in due varianti, a spalla con tracolla e nel pratico modello Messenger, la borsa dalla silhouette anni Novanta eleva ciascun outfit, dal più chic al più sportivo, grazie al contrasto cromatico tra la liscissima pelle punteggiata da finiture lucide e il colore del cotone dei trench Signature.
Leonie Hanne
Leonie Hanne
Leonie Hanne
Leonie Hanne
Eyewear designer e queen indiscussa dei changing reel, Tamara Kalinic mostra un look d’impatto che rispecchia il suo carattere forte; ironico, ottimista e vivace. La it-girl crea un outfit iper-coordinato, abbinando trench e bucket hat, entrambi denim, a stivaletti combat bianchi e borsa a spalla Bradshaw abbinata. Mentre lo styling strizza l’occhio alla cultura urban, ogni pezzo è ricoperto di Signature MK in jacquard.
Tamara Kalinic
Eyewear designer e queen indiscussa dei changing reel, Tamara Kalinic mostra un look d’impatto che rispecchia il suo carattere forte; ironico, ottimista e vivace. La it-girl crea un outfit iper-coordinato, abbinando trench e bucket hat, entrambi denim, a stivaletti combat bianchi e borsa a spalla Bradshaw abbinata. Mentre lo styling strizza l’occhio alla cultura urban, ogni pezzo è ricoperto di Signature MK in jacquard.
Tamara Kalinic
Tamara Kalinic
Tamara Kalinic
È il momento di una svolta romantica e confortevole per MICHAEL Michael Kors. Teresa Gonzalvo sorprende con due interpretazioni della collezione molto diverse. La prima, activewear, presenta un classico trench beige insieme a top sportivo e cycle pant Signature; il tutto abbinato ad un paio di sneakers bianche con logo nei dettagli del design. Ideale per trascorrere le prossime vacanze estive, la seconda proposta è boho-chic: la Bradshow bag in liscissima pelle marrone si abbina a sabot intrecciati e risalta sulla tutina bianca in canapa.
Teresa Andrés Gonzalvo
È il momento di una svolta romantica e confortevole per MICHAEL Michael Kors. Teresa Gonzalvo sorprende con due interpretazioni della collezione molto diverse. La prima, activewear, presenta un classico trench beige insieme a top sportivo e cycle pant Signature; il tutto abbinato ad un paio di sneakers bianche con logo nei dettagli del design. Ideale per trascorrere le prossime vacanze estive, la seconda proposta è boho-chic: la Bradshow bag in liscissima pelle marrone si abbina a sabot intrecciati e risalta sulla tutina bianca in canapa.
Teresa Andrés Gonzalvo
Teresa Andrés Gonzalvo
news n°
158625
From beautynews
13 Apr 2021
From Phoebe Dynevor's Old Hollywood glam to Priyanka Chopra Jonas's bubble braid...
news n°
100182
From gossip
09 Apr 2021
tophairstylists

IL RESTO DEL CARLINO, uno dei quotidiani più longevi e credibili, dedica un articolo a un Salone TOPHAIRSTYLISTS : Maurizio Sedioli

MAURIZIO SEDIOLI gestisce il Salone insieme alle figlie Francesca e Federica: "Faccio questo mestiere da 40 anni...quanti ricordi di quando lavoravo in RAI..."

Sono ben due i saloni inseriti nella TOP HAIRSTYLISTS 2021 -guida ai migliori parrucchieri d'Italia- MeF, salone parrucchiere e centro estetico, gestito da Francesca, che si trova in Viale dell'Appennino n. 209 a FORLI' (Emilia Romagna). Federica ha seguito le orme paterne diventando anche lei "parrucchiera". Con loro un team di 7 professionisti che li aiutano curando la Clientela e le loro capigliature.

Per noi è una grande emozione essere citati fra i migliori d'Italia su oltre 87.000 saloni ! ...è stata una cliente a chiamarci per prima e dirmi che eravamo in questa guida. Poi hanno iniziato a chiamarci in tanti! ...Sono 40 anni che faccio questo mestiere, imparato da mio padre. Ora ho trasmesso questa mia passione anche alle mie figlie che sono con me in salone. Ci stavamo giusto riprendendo adesso dal calo del lavoro, a seguito della chiusura e della pandemia..."

Maurizio Sedioli - Mef Salone

Un riconoscimento che arriva nel momento più buio ...

"Il ricordo amaro di questo ultimo anno, lascia posto ai ricordi più belli di quando eravamo di quando, qualche tempo fa, lavoravo per la RAI..." - spiega Maurizio - "...Ho fatto molte trasmissioni e facevo parte di un gruppo di parrucchieri da cui passavano tutti quelli che dovevano andare in onda: mi ricordo Barbara De Rossi, Milly Carlucci, Renato Zero e molti altri... Uno dei miei ricordi più belli, professionalmente parlando, è stato quello di aver lavorato per ARMANI nelle sfilate di moda a Taormina."

Leggi l'articolo su IL RESTO DEL CARLINO

Il Salone MeF di Maurizio Sedioli di Forlì
è stato eletto e pubblicato sulla Top Hairstylists 2021
- guida ai migliori parrucchieri d'Italia-

tophairstylists

TOP HAIRSTYLISTS 2021
book di 240 pagine,
è distribuita gratuitamente, in allegato a
STILECAPELLI Hair Luxury Look n. 19,
la rivista di moda-capelli d’avanguardia !

SCOPRI L'ELENCO DEI TOP HAIRSTYLISTS 2021

news n°
158627
From beautynews
13 Apr 2021
Kitesurfer francese tra i più promettenti, Val Garat è anche il protagonista della campagna Best Company che è un invito a fare la propria parte per il pianeta
news n°
100252
From gossip
13 Apr 2021

The ‘Berlin Collection’ was conceived on the streets of Berlin, where we became fascinated not only by its people, but also, by its inspiring atmosphere and the street art which is overflowing throughout the whole city. This new collection signifies freedom for both body expression and one’s own image and aims to highlight social diversity in a world that has overcome prejudice and taboos. We created six images with different hair lengths and textures: short compact hair styles, middle sized broken strands, and lengthy degrading haircuts, using both flat and embossed textures, as a nod to Eighties style.  
A wide range of colours were used, from dark chestnut to golden copper, coral and cold yellow through to platinum blond, all of them combined with colourful shades which emphasize one’s own style (inspired by Street Art and street graffiti). Styling and makeup are meant to mirror the mixture of colour and textures found in the clothing, which was used in order to create a unique style that portrays personality.

Hair by: Marco PM Team @Marco PM Estilistas
Instagram: @marcopmestilismo
Photographer & Graphic Design: Mikel Muruzabal Studio
Instagram: @mikelmuruzabalstudio
MUA: Arturo Nuez
Instagram: @bbpro_arturonuez
Stylist: Visori Fashionart
Instagram: @visorifashionartstudio
Video: Miguel Goñi
Instagram: @miguel_goni
Models: Ivy, Iulia, Amaia, Johana, Beatriz
Production: Andoni Guillén

hair-collections

Thanks for your like and your comment !

news n°
158624
From beautynews
news n°
158623
From beautynews
13 Apr 2021
From Emerald Fennell to Daniel Kaluuya, it was a great night for British talent
news n°
100168
From gossip
08 Apr 2021

Find out the latest hair collection called Zuri 2, made by Carole Haddad, the international hairstylist from Australia.

Hair: Carole Haddad /  @corcorzhair
Salon: Corcorz Hair
Photographer: John Rawson 
Make Up Artist: Lan Grealis 
Stylist: Jared Green

hair-collections

Thanks for your like and your comment !

news n°
158617
From beautynews
13 Apr 2021

The Nevers Serie tv: la guida ai personaggi e alla storia

In uno splendido affresco al femminile, ambientato nell’epoca vittoriana londinese ma in salsa sci-fi, il 40enne Tom Riley sa farsi da parte al servizio di una storia, The Nevers, nata dal creatore di Buffy-L’ammazzavampiri, Joss Whedon. La serie, dal 12 aprile in onda su Sky Atlantic e on demand su NOW, lo vede nei panni ricercati di Augie, membro dell’alta società sempre troppo attento all’etichetta e succube del giudizio della sorella maggiore. Per fortuna c’è chi gli guarda le spalle, il miglior amico Hugo (James Norton), un pansessuale imprenditore ricco ed eccentrico (gestisce un nightclub).

Laura Donnelly e Ann Skelly in The Nevers
Laura Donnelly e Ann Skelly in The Nevers
La trama

Nell’Ottocento uno strano fenomeno stravolge le vite dei protagonisti trasformando alcuni esseri umani in “toccati”, creature con abilità fuori dal comune che il resto del mondo teme e ostracizza. Amalia (Laura Donnelly, sorella di Jamie in Outlander) si prende cura di queste anime disprezzate accogliendole in un orfanotrofio con la sua assistente Penance (Ann Skelly), un brillante inventore dalle mille risorse. La bizzarra struttura è finanziata da Lavinia (Olivia Williams), una ricca matrona che tiene tutti sotto scacco, soprattutto il fratello minore Augie (Tom Riley). Ci vivono soprattutto donne dai poteri più diversi, come la cantante Mary (Eleanor Tomlinson, star di Poldark): cacciate di casa, derise, brutalizzate e costantemente in pericolo, queste mutanti misteriose sono bersagli facili di forze oscure. Diverse da chi? La serie rappresenta una metafora potentissima di una società divisa, anzi dilaniata, da razzismo e pregiudizi. Come sempre, infatti, il fantasy si rivela un genere narrativo non solo di grande impatto visivo, ma capace di veicolare idee progressiste e innovative. Ecco perché The Nevers è una serie tv e un racconto in costume che apre infinite possibilità di lettura, mescolando sci-fi, action e romance.

Tom Riley è Augie in The Nevers
Tom Riley è Augie in The Nevers
La parola a Tom Riley

L’attore britannico, marito di Lizzy Caplan (Master of Sex), in collegamento via Zoom dal suo appartamento inglese racconta retroscena e curiosità di questo progetto surreale ed irresistibile.

In The Nevers il suo personaggio, Augie, ha un’amicizia fraterna con Hugo (James Norton), un ricco pansessuale che è il suo esatto opposto. Come avete messo in scena questo rapporto? Abbiamo speso molto tempo a parlare dei personaggi, a capire come si sono conosciuti, quali siano i rispettivi passato, cosa interessa a entrambi… e così, ad un tratto, hanno trovato il loro ritmo insieme.

Chi è davvero Augie? Un giovane timido che si sottomette al potere della sorella, che vive nella sua ombra e vive d’insicurezze. Si sente costantemente sotto giudizio e si vergogna di ammettere quello che vuole davvero.

James Norton nei panni di Hugo
James Norton nei panni di Hugo

Gli somiglia o è più sicuro di sé? Non mi sono mai comportato come lui, che tende a nascondersi da quello che prova ed è sempre rigido, un po’ come questi colletti altissimi dell’epoca, inamidati al punto da farlo sembrare un uccello impagliato.

Questa serie è un inno all’indipendenza femminile. Crede che Hollywood stia cambiando volto? È un bel passo avanti per l’industria dell’audiovisivo, perché i cambiamenti sono necessari e i passi avanti passano proprio dalla rappresentazione. Sono convinto che The Nevers susciterà dei dibattiti sociali e risveglierà le coscienze.

Perché l’epoca vittoriana piace così tanto? Perché è ancora attuale oggi, nonostante i progressi enormi che sono intercorsi dall’epoca. I progressi richiedono tempo ma guardando le conquiste del passato si capisce meglio chi siamo oggi. A quei tempi c’era una grande disparità tra come ci si sentiva dentro e come si veniva rappresentati all’esterno. Vi ricorda qualcosa?

Oggi si tende a fare il processo alle serie tv che si discostano dalla verità storica. Cosa ne pensa? La fiction per sua natura romanza la realtà, quindi non ci si dovrebbe scandalizzare per alcune inesattezze. In questo caso, poi, siamo davanti ad una realtà alternativa, un racconto fantasy, che mescola fatti realmente accaduti a tutta una serie d’interrogativi su come sarebbero andate realmente le cose se qualcosa fosse andato diversamente.

Preferisce seguire un copione alla lettera o improvvisare? In questo caso prima di girare l’episodio pilota abbiamo fatto molte prove. Per la maggior parte si trattava di lunghe chiacchierate tutti insieme per confrontare le varie idee. Comunque prima che salissi a bordo del progetto le sceneggiature erano già pronte, ma comunque ho trovato l’ambiente estremamente collaborativo. Non lo do per scontato perché non sempre le idee del cast vengono prese in considerazione. Invece in The Nevers ho detto la mia su tutto, dai dialoghi al guardaroba, anche se le scene erano talmente ben scritte da prendere letteralmente vita dalla pagina.

The Nevers
The Nevers

Le riprese di The Nevers sono state interrotte per via del Covid-19, com’è andata la ripresa? È cambiato il mondo in cui avvengono le riprese, il che ha rappresentato una bella sfida. Quando siamo tornati in scena abbiamo fatto le stesse cose, ma a distanza, con più guanti e mascherine, meno gente nella stanza e un’atmosfera diversa, priva di quel caos allegro che si percepiva prima. Ecco, quell’energia mi manca, ma per fortuna ci conoscevamo tutti bene e abbiamo condiviso la pressione al meglio delle nostre possibilità.

Non è la prima volta che si cimenta in una serie in costume. Anche per DaVinci’s Demons ha fatto un salto indietro nel tempo… Augie è molto diverso da Leonardo, un personaggio fuori dall’ordinario, un genio assoluto che vola di fantasia ma hanno in comune il desiderio di libertà e la sensazione, invece, di essere sempre in gabbia. Ma per me resta incredibile cambiare pelle e cimentarmi in personalità tanto lontane l’una dall’altra.

Quanto è diverso interpretare un personaggio reale rispetto ad uno inventato? Quando devo vestire i panni di un uomo realmente esistito divento meticolosissimo nelle ricerche, leggo di tutto, studio qualunque cosa e non smetto mai d’informarmi.

Si considera un perfezionista? Lo sono eccome, ho standard elevatissimi e non mi sembra mai di essere abbastanza. Se a questo si aggiunge una curiosità sconfinata allora il gioco è fatto.

Com’è arrivato il pallino per la recitazione? Nessuno a casa mia fa l’attore, anzi tutti hanno sempre pensato che il mondo dello spettacolo fosse una sciocchezza. Io ho scoperto il mondo dell’arte quando per la prima volta, a sei anni, sono salito sul palcoscenico per una recita. E da lì non ho più smesso.

Qual è la lezione più grande che ha imparato sul set? Con il tempo ho capito che gli errori sono inevitabili, ma con la maturità impari a gestirli.

Amate le serie ambientate in Gran Bretagna? Ecco la playlist per voi
Le migliori serie tv inglesi da vedere su Netflix
Classici come Sherlock, successi come The Crown e gialli atipici come Broadchurch: i britannici ci sanno fare con le serie tv. Ecco una lista di 5 imprescindibili titoli
Laura Donnelly interpreta Amalia
Laura Donnelly interpreta Amalia
news n°
100151
From gossip
08 Apr 2021

Inspired by ambitious architecture in Singapore, classic shapes coupled with changing geometry along with a well curated mix of texture and structure, injects new life and vibrancy into iconic styles of yesteryears.

Hair: Emma Simmons
Ph: Tony Le britton
Make-up: Paula Maxwell Makeup Advisory
Stylist: Bernard Connolly

hair-collections

Thanks for your like and your comment !

news n°
100083
From gossip
12 Apr 2021
morocutti andis trimmer

MOROCUTTI, azienda di BRESCIA, leader nella distribuzione di attrezzature e prodotti per parrucchieri ed estetiste, presenta
Nuova Trimmer ANDIS Slimline Pro GTX Wide.

ANDIS Slimline Pro GTX Wide è la tosatrice professionale cordless con base di ricarica, ideale per  rifiniture, contorni e tagli a zero grazie alla testina Comfort Edge, che permette di lavorare sui dettagli in modo estremamente agevole e preciso.

CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO:
Batteria al litio, motore rotativo leggero per uso continuativo 100-240 v.
50-60 hz. max 6000 spm, autonomia di  2 ore e 15 minuti,
olio lubrificante e spazzolino inclusi.

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI

MOROCUTTI Giovanni Srl
- Distributore Esclusivo per l'Italia - 
via Cassala, 64 - 25126 Brescia | ITALY Tel + 039 030 3750257

news n°
100196
From gossip
12 Apr 2021

Parisian Couture – Desmond Murray

Part of his exploration of contemporary Paris fashion, Parisian Couture
explores the shapes, textures and designs of haute couture with hair that reflects the diverse looks and styles of leading fashion houses.

Hair: Desmond Murray
Photography: Desmond Murray
Make Up: Jo Sugar
Clothes: Deanne Lewis
Images: FPA

hair-collections

Thanks for your like and your comment !

news n°
100298
From gossip
13 Apr 2021

FANOLA del Gruppo PETTENON, brand internazionale dell’haircare Made in Italy e sinonimo di colore, creatività e condivision ha creato COLOR MASK, una linea di maschere colorate che in soli due minuti ravvivano e intensificano il colore dei propri capelli, naturali o colorati che siano, nutrendo, idratando e illuminando i capelli senza appesantirli. Per chi desidera effetti crazy temporanei, partendo da capelli decolorati, è possibile ottenere effetti fashion ad alto tasso di “WOW” che durano tra gli 8 e i 10 shampoo.

Negli ultimi anni c’è stato un vero e proprio boom nell’acquisto di maschere colorate per capelli, il rituale di bellezza ideale per dare luce e nuova vita alla propria chioma con un servizio cosmetico che non intacca la fibra capillare. Le color mask, infatti, grazie ai pigmenti colorati che si fissano sulla superficie del capello, ne intensificano la tonalità e donano riflessi intensi e luminosi senza stressare i capelli.

Il quid pluris di COLOR MASK by FANOLA consiste nella velocità dell’applicazione e nella sua semplicità di utilizzo che permette di prolungare il tempo tra un servizio colore e l’altro dal parrucchiere.

COLOR MASK
le tonalità disponibili sono 9:
Total Black
Sensual Chocolate
Golden Aura
Copper Flow
Red Passion
Silky Purple
Pink Sugar
Ocean Blue
Clover Green.

Silicone free, anti-fading technology

Maschera nutriente e colorante per ravvivare il colore dei capelli tra un servizio e l’altro e per colorare i capelli con tonalità crazy con effetto temporaneo. COLOR MASK è dotata di una speciale tecnologia, Color Lock Technology, in grado di prolungare la durata del colore, prevenendone lo sbiadimento.

RICHIEDI INFORMAZIONI

Credits:
Photo: Marco Di Filippo
Hair: team Contrasto
Color: Alessandro Fiorin - Gionathan Contino
Fanola Technical Team

news n°
158620
From beautynews
13 Apr 2021

Romanticissime maniche a sbuffo spuntano dal giromanica dei vestiti della primavera estate 2021: un dettaglio della modellistica, una costruzione sartoriale che a tutti gli effetti è diventata una delle maggiori tendenze delle ultime stagioni.

Espressione di un'idea moda che fa eco al tempo passato, ricordando le bluse dei primi del '900, così le maniche a palloncino prendono volume grazie alla leggerezza dei tessuti: la scelta, però, ricade su materiali che hanno corpo, come il cotone, per creare quelle costruzioni armoniose e iper femminili. 

Espressione di un minimalismo audace, a volte barocche nelle volute di tessuto, le maniche a sbuffo diventano le protagoniste dei vestiti più romantici, facendo sognare pic-nic all'ombra, gite in bicicletta in riva al fiume e passeggiate tra i campi. Non manca la connotazione più audace: l'ampio sbuffo si fa notare e, anche nella sua estrema semplicità sartoriale, mostra un'idea interessante di femminilità forte e consapevole che non ha bisogno di elementi maschili per esprimersi.

I vestiti dotati di maniche puffy, baloon o gigot o più semplicemente a palloncino hanno solleticato la nostra curiosità e, così, non ci accontentiamo di bluse e micro-top, facendo capolino sui pezzi unici. Un dolce revival che per l'estate 2021 viene completato da sandali strappy, maxi orecchini e borse di paglia.

Cecilie Bahnsen
Rodarte
Erdem
Zara
& Other Stories
Anaak
Jonathan Simkhai
Rhode
Zimmermann
Batsheva
Mango
Sea
Rotate
news n°
158626
From beautynews
news n°
100139
From gossip
08 Apr 2021

Luxury & Power

This collection is inspired by the tsarinas of the Russian Empire, specifically the empress Catalina la Grande (Catherine the Great) who was the greatest exponent of luxury and power.  A woman who took the reins of her life and who even conspired against her husband. Her reign lasted for 34 years during which she transformed Russia, by incorporating political changes both legal and moral. She had no qualms about having multiple lovers as long as they corresponded with luxury and wealth. Catalina was passionate about medicine, education and especially art and culture. The Winter palace in St. Petersburg where she lived, is currently the headquarters of the Hermitage Museum, which houses one of the greatest collections of art which she started from various pieces she bought during her reign.

“Luxury and power were the hallmarks of the Empress Catherine the Great".

Hair: Manuel Mon and Gonzalo Zarauza
Instagram: @manuelmonoficial
Instagram: @gonzalo_zarauza
Photographer: Pavel Zverev & Alina Paranina
Retouch: Javier Villalabeitia
Instagram: @javiervillalabeitia
MUA: Tatty Dyakova
Instagram: @Tatty_Dyakova
Stylist: Visori FashionArt
Instagram: @visorifashionartstudio

hair-collections

Thanks for your like and your comment !

Your browser is too old for our new website. It would be best if you went to a more recent and secure browser version. Using this browser may cause security or usage problems.
X
Vendita ECommerce Prodotti per parrucchieri | ECommerce | GLOBElife | E TRENA | Tinture per capelli | Piastre per capelli | Articoli per parrucchieri | Spazzole per capelli